Ultimo aggiornamento: 17.11.2017

Alla scoperta di: Fragneto L'Abate Dettagli sul comune »

Come arrivare:

Da Nord via Roma: Autostrada A1 uscita Caianello e proseguimento per Benevento prima di raggiungere Benevento, prendere la SS212 verso Pietrelcina; proseguire su Fortorina/SS212var
uscita Fragneto Monforte poi direzione Fragneto l’Abate.
Da Nord via Pescara: Autostrada A14 con uscita a Termoli e proseguimento con indicazione per Boiano – Benevento poi Strada Statale n. 88, uscire a Fragneto Monforte, poi direzione Fragneto l’Abate.
Da Napoli - Caserta: Autostrada A1 con uscita a Caserta Sud – Maddaloni poi Montesarchio, Benevento oltrepassare Benevento prendere la SS212 verso Pietrelcina, proseguire su Fortorina/SS212var uscita Fragneto Monforte poi direzione Fragneto l’Abate.
Da Bari: Autostrada A16 con uscita a Benevento percorrere tutto il raccordo Autostradale, oltrepassare Benevento, prendere la SS212 verso Pietrelcina, proseguire su Fortorina/SS212var uscita Fragneto Monforte poi direzione Fragneto l’Abate.
Da Salerno - Avellino: Autostrada A16 uscire al casello di Benevento, percorrere tutto il raccordo Autostradale, oltrepassare Benevento, prendere la SS212 verso Pietrelcina, proseguire su Fortorina/SS212var uscita Fragneto Monforte poi direzione Fragneto l’Abate.

Fragneto l’Abate e…l’estate di San Martino

Il territorio è ricchissimo di boschi, tutti di querce, della varietà “farnia” che avrebbe dato origine all’antico nome “Farnitum”, divenuto nella bassa latinità “farnus”, per poi trasformarsi nella lingua italiana in “farnito” e successivamente in “Fragneto”.
L’espressione “abatis” ovvero “dell’abate” fu di certo aggiunta a “Farnitum” dagli Abati di S. Sofia di Benevento, che ebbero in dono detto territorio nell’anno 1099.
Il paese è ubicato nelle vicinanze del Regio Tratturo che da Pescasseroli arrivava a Candela, oggi itinerario ideale per passeggiate, ove godere di un ambiente naturale ancora intatto e incontaminato.
Storicamente la vita nel territorio non è stata segnata da grandi eventi, tranne alcuni episodi di calamità naturale che lo hanno colpito; il tempo è trascorso al ritmo del lavoro nei campi, dell’allevamento del bestiame, della raccolta della legna.
E’ dalla semplicità di questo popolo, dedito al duro lavoro agreste e pastorale, che nasce la “Festa di San Martino", tradizionale festa contadina.
Tutti conoscono la leggenda di San Martino, il nobile Cavaliere che non esitò a tagliare con la spada il proprio mantello, per darne metà ad un mendicante intirizzito dal freddo; il miracolo che ne scaturì è noto, appunto, come “Estate di San Martino”.
Infatti, questi sono gli ultimi giorni di tepore, l’autunno è ormai arrivato, portando i consueti doni: le castagne, il vino nuovo, il caldo del caminetto acceso; fuori, l’inverno s’annuncia e c’è bisogno di scaldare animi e cuori.
Ed allora, a Fragneto l’Abate, si festeggia per tre giorni, con musica, mostre e degustazioni nel centro storico.
Vengono evocate, quasi esorcizzante, le forze oscure e sotterranee dalla cui benevolenza dipende la rinascita della vegetazione e la produzione agricola, dopo un periodo tradizionalmente di stasi quale, appunto, quello autunnale.
I visitatori percorreranno il “mestolo” (come qualche abitante del posto definisce questo paese, per la sua forma), caratterizzato da una strada lunga circa 500 metri che si divide in due stradine che, con un andamento circolare, alla fine si ricongiungono.
Essi assaporeranno i prodotti gastronomici del luogo, preparati delle mani sapienti delle "nonne" del paese che serbano caro il segreto dei loro piatti, come la pizza di San Martino, preparata con alici a pezzetti disposte su una sfoglia di pasta (farina, olio e sale) arrotolata e cotta al forno, o il Puccellato, (preparato con farina, sugna, uova, e pepe; se lo si vuole dolce, si sostituisce il pepe con lo zucchero). Si degusteranno il vino novello fresco di pigiatura e le castagne, senza disdegnare un’occhiata alla Torre dell’orologio, alla chiesa di Santa Maria ed alla chiesa dell’Assunta.

In primo piano

Cadeaux al Castello – LIMATOLA


Dalle ore 10,00 alle ore 23,00, una mostra-mercatino con cento stand di espositori provenienti da...

Alla Scoperta

Fragneto l’Abate e…l’estate di San Martino


Il territorio è ricchissimo di boschi, tutti di querce, della varietà “farnia” che avrebbe dato origine all’antico n

Tappe Precedenti

Mappa territorio

Visualizza la mappa dei Comuni sul territorio della provincia di Benevento.