Ultimo aggiornamento: 17.01.2018

Cultura

Museo del Sannio e Chiostro della Chiesa di S. Sofia
Il prezioso chiostro della Chiesa di S. Sofia è un raro esempio di arte medievale nel quale spiccano i capitelli, le colonne ed i pulvini che, attraverso particolari simbologie, ricordano la contrapposizione del bene e del male, il susseguirsi delle stagioni e le varie epoche storiche.
E' sede del Museo del Sannio, ricco di testimonianze della cultura sannitica. Nelle varie sale sono presenti altresì reperti preistorici, vasi caudini, sculture greche e romane, opere di epoca egizia, medioevale, moderna e contemporanea.
Nelle sale settecentesche dell'attiguo Palazzo Casiello, entrato a far parte del Museo nel 2011, è stata allestita una pinacoteca, che ripercorre la storia di Benevento partendo dal periodo romano, passando per il periodo longobardo ed arrivando al ‘700 ed all’800.
Infine numerose opere dei più importanti artisti del ‘900 nazionale, tra i quali Renato Guttuso, Corrado Cagli e Carlo Levi, e locali, come Nicola Ciletti, Virginia Tomescu Scrocco e Mimmo Paladino.
A giugno 2011 la Chiesa di S. Sofia, con l'attiguo Chiostro, ha ottenuto il riconoscimento quale patrimonio dell'UNESCO nell'ambito del sito seriale "I Longobardi in Italia - I luoghi del potere (568-774 d.C.)", che comprende le più importanti testimonianze monumentali longobarde esistenti sul territorio italiano.
Dal 19 aprile 2012, attraverso la mostra "Langobardia Minor: i Signori di Benevento" c'è l’accesso alla Sezione longobarda del Museo del Sannio, che si articolerà in diverse sottosezioni: costumi, scultura, necropoli ed epigrafe.
Il nuovo allestimento scientifico è a cura di Maria Luisa Nava ed intende presentare le testimonianze della storia della città di Benevento, restaurate e ricollocate nella loro dignità espositiva, e disposte in modo da illustrare i temi della vita e della società dei tempi longobardi.
Le epigrafi beneventane sono state collocate secondo criteri cronologici e storici, mentre le restanti testimonianze sono state organizzate in modo da potersi meglio integrare con la straordinaria documentazione fornita dall'apparato decorativo scultoreo del Chiostro di Santa Sofia.
L'esposizione sarà corredata da sistemi multimediali didattici per una miglior comprensione delle testimonianze presentate al grande pubblico, con una particolare attenzione anche alla utenza in età scolare.
Dal 4 marzo 2013 la Sezione Egizia del Museo è stata allestita nei locali dell'ARCOS, coniugando tradizione a modernità. I reperti provenienti dal Tempio beneventano dedicato alla dea Iside, “Signora di Benevento”, sono stati riallestiti in un “tempio virtuale in 3D” attraverso la mostra permanente “Iside la scandalosa e la magnifica - Viaggio nel mito tra reale e virtuale”.
Dall'8 ottobre 2014 è aperta la nuova sezione "Scultura - sarcofagi e ritratti", oltre ad un punto informativo e ad un book shop nel quale sarà possibile acquistare gadget, libri ed altri oggetti riguardanti il Museo del Sannio.
Parzialmente accessibile ai portatori di handicap.

  • Sito: www.museodelsannio.it
  • Telefono: 0824.774763
  • Orario ingresso: Invernale: dalle 9.00 alle 19.00 - Estivo: dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19.30 - Lunedì chiuso
  • Email: museodelsannio@mediateur.it
  • Fax: 0824.326238
  • Indirizzo: Piazza S. Sofia
  • Biglietto: BIGLIETTO UNICO: Intero € 6,00; Ridotto € 4,00 (valido due giorni e consente l’accesso a: Museo del Sannio, Chiostro della Chiesa di S. Sofia, Palazzo Casiello, Sezione Egizia ad Arcos e Museo dell'Arco di Traiano). MUSEO E CHIOSTRO: Intero € 4,00 - Ridotto € 2,00 - SOLO CHIOSTRO: Intero € 2,00 - Ridotto € 1,00 - RIDUZIONI: tutti i residenti in Provincia; gruppi di almeno 20 persone; oltre i 65 anni; studenti italiani e stranieri di ogni ordine e grado (con documento valido); possessori Carta Internazionale dello Studente; Soci Touring Club Italiano; Soci CTS; componenti dell'Associazione
foto
Particolare del Chiostro della Chiesa S. Sofia


Luoghi

In primo piano

Alla Scoperta

Durazzano e…il castello


Percorrendo la Fondo Valle Isclero si incontra il bivio per il comune di Durazzano. Paese anticamente dedito all’agricoltura, ha avuto negli u

Tappe Precedenti

Mappa territorio

Visualizza la mappa dei Comuni sul territorio della provincia di Benevento.