Ultimo aggiornamento: 22.06.2018

Alla scoperta di: Circello Dettagli sul comune

Da Nord via Roma: Autostrada A1 uscita Caianello e proseguimento per Benevento, quindi immettersi sulla SS. 88 (direzione Campobasso). Uscita Campolattaro e percorrere la SS. 625 direzione Circello.
Da Nord via Pescara: Autostrada A14 con uscita a Termoli e proseguimento con indicazione per Boiano – Benevento, quindi immettersi sulla SS. 87 (direzione Campobasso). Uscita Morcone, proseguire su SP 29, poi percorrere la SS. 625 direzione Circello.
Da Napoli - Caserta: Autostrada A16 con uscita a Benevento, percorrere tutto il raccordo Autostradale, quindi immettersi sulla SS. 212 (Fortorina). Uscita Reino, quindi SP 95 direzione Circello.
Da Bari: Autostrada A16 con uscita a Benevento, percorrere tutto il raccordo Autostradale, quindi immettersi sulla SS. 212 (Fortorina). Uscita Reino, quindi SP 95 direzione Circello.
Da Salerno - Avellino: Autostrada A16 uscire al casello di Benevento, percorrere tutto il raccordo Autostradale, quindi immettersi sulla SS. 212 (Fortorina). Uscita Reino, quindi SP 95 direzione Circello.

Circello...e i Liguri Bebiani

Circello, di origine normanna, ebbe urbanisticamente un ampliamento nel 1500. Etimologicamente trae il suo nome dalle “querce” di cui era ricco l’intero territorio e dove tuttora abbondano.
Reperti storici attestano l’esistenza di un antico insediamento già nell’età sannita. Fu feudo dei Carafa e poi dei Di Somma.
È ricordato negli scritti del Guicciardini per la battaglia del 3 giugno 1496, allorché il marchese di Mantova Giovanni Sforza ed i Veneziani, alleati di Ferdinando II d’Aragona, riportarono la vittoria sulle milizie francesi, tedesche e svizzere comandate dal duca di Montpensier e viceré di Carlo VIII, Gilberto di Borbone.
Circello fece poi parte della Capitanata fino al 1809, passò quindi al Molise ed infine, dal 1861, fa parte della provincia di Benevento.
Poco distante dal centro abitato, in località Macchia, si ritrovano interessanti reperti storici, attestanti un antico insediamento di età romana, sede della colonia dei “Liguri Baebiani”.
Nel 181 a.C. i Romani, dopo avere sconfitto definitivamente i Liguri, sotto il comando dei consoli Marco Bebio Tamfilio e Publio Cornelio Cetego, trasferirono in massa dalla Liguria nel Sannio circa 40mila liguri con mogli e figli. Qui giunti, furono divise le terre ai deportati con la distribuzione di una somma di denaro per l’acquisto di beni necessari per la nuova sistemazione.
Detto insediamento durò per molti secoli e, secondo la tradizione popolare, fu distrutto dall’invasione dei Saraceni.
Un importante ritrovamento archeologico in contrada Macchia, la cosiddetta “Tabula Alimentaria Bebiana” risolse la questione dibattuta dagli storici circa la precisa sede dei Liguri Bebiani.
La tavola in bronzo, alta circa due metri e larga un metro, è oggi conservata al Museo Nazionale delle Terme di Roma. Su di essa sono riportati i fondi ipotecati dai Liguri Bebiani in cambio di prestiti che ricevevano dall’imperatore. Gli interessi sui prestiti venivano versati nelle casse imperiali a favore dei fanciulli poveri, la cosiddetta “institutio alimentaria” voluta dall’imperatore Traiano. Documento archeologico che attesta altresì la presenza in loco, a distanza di circa tre secoli, dell’antico insediamento della popolazione ligure, di cui conservava ancora gli originari nomi.
Meritano una visita: il Castello ducale, recentemente restaurato; l’interessante Centro storico con le antiche tre porte ed una torre; la chiesa di San Nicola con il bel portale della metà del ‘200; la chiesa di San Francesco; la caratteristica fontana neoclassica in pietra locale.
L’occasione per la visita può essere data anche dalle manifestazioni che si terranno nei mesi di luglio ed agosto 2016: il raduno di Ferrari, la Notte Bianca, eventi musicali, percorsi enogastronomici, concerti di artisti di fama internazionale.
Per ulteriori informazioni: www.prolococircello.it

In primo piano

Quintana Storica - MELIZZANO


Un tuffo nel Medioevo tra figuranti, arcieri, sbandieratori, archibugieri, escursioni a cavallo ed a...

Alla Scoperta

Paupisi ele fontane danzanti


Da Benevento, percorrendo la superstrada Telesina che congiunge Benevento a Caianello, a pochi chilometri dal capoluogo di provincia si incontra il bi

Tappe Precedenti

Mappa territorio

Visualizza la mappa dei Comuni sul territorio della provincia di Benevento.